La raccolta di erbe spontanee

ci permette di riappropriarci del valore della natura ricordandoci che le coltivazioni sono arrivate soltanto in un secondo momento e che una volta, tanto tempo fa, i nostri avi raccoglievano quel che il territorio nel quale vivevano dava a loro, evitando così di intaccare la biodiversità tanto importante per ogni specie su questo pianeta.

Il processo produttivo

  • la raccolta viene praticata a mano e negli orari adeguati per preservare il tempo balsamico delle piante;
  • il prodotto appena raccolto viene immediatamente essiccato per evitare la perdita dei principi attivi. Le erbe così essiccate, infatti, quando vengono reidratate, rigonfiano e tendono a riprendere il turgore della pianta fresca creando così le condizioni ottimali per un efficace processo di estrazione;
  • il prodotto viene portato a Vescovana (PD) ad Agripharma, un'azienda che opera dagli anni '80 nel settore della trasformazione delle piante officinali in estratti da destinare all'uso erboristico, farmaceutico e cosmetico biologico.